La storia di Alitur

"La mente si accresce apprendendo, Mens discendo alitur": è da questa frase di Cicerone, che il Prof. Franco Maceri trovò anni fa l'ispirazione per coniare l'acronimo ed il motto dell'Associazione Laureati in Ingegneria di Tor Vergata, Università di Roma (A.L.I.T.U.R.).

Ma quando il 1° giugno 1993 i sei soci fondatori si recarono dal notaio per darle vita, nessuno vantava il titolo di laureato a Tor Vergata.
Cosa spinse, allora cinque studenti del quinto anno a fondare un'associazione con il Preside della Facoltà, Prof. Franco Maceri?
La consapevolezza di aver formato nel proprio Ateneo un gruppo di persone che era riuscito a conciliare i sacrifici che una facoltà come quella di ingegneria impone, con la voglia di organizzare momenti di incontro e approfondimento culturale anche non strettamente legati al proprio corso di laurea.
Infatti, già prima del 1° giugno 1993, questo gruppo di studenti aveva già promosso diverse iniziative. Basta ricordare le gite tecnico-scientifiche organizzate con il supporto dell'Università.

Ma senza dubbio la manifestazione più importante fu, all’epoca, il I° FORUM UNIVERSITA'-LAVORO organizzata sull'impronta di quanto già avveniva da anni in Francia, Germania e Portogallo: 3 giorni di incontri e confronti tra gli studenti e 30 aziende del panorama nazionale per cominciare ad affacciarsi sulla realtà post-laurea.
L'iniziativa coinvolse un gran numero di studenti e neolaureati e l'entusiasmo che ne accompagnò la riuscita spinse il gruppo a consolidarsi in una Associazione che ha poi costituì un punto di riferimento per tutti quegli studenti di ingegneria che intendevano vivere l'università in maniera più attiva e dinamica.

Ispirandosi soprattutto al modello francese delle Grandes Ecolles, l'Associazione ha voluto stabilire un rapporto duraturo tra la propria Facoltà ed il mondo del lavoro, organizzando ogni anno il FORUM, attivando canali preferenziali con alcune aziende per gli stages di formazione e divenendo in alcuni casi un vero punto di riferimento nella ricerca dei nuovi laureati.
Nei primi due anni di vita dell’Associazione fu sperimentato un servizio di "Formazione Permanente" del laureato, organizzando all'uopo corsi a tema con l'ausilio di docenti e professionisti esterni.

In campo internazionale l'A.L.I.T.U.R. ha stretto rapporti di interscambio con l' Ecole Nationale des Ponts et Chausées di Parigi e con KONTACTA di Darmstadt, partecipando ai loro Forum.
Oltre all'aspetto più legato alla natura ingegneristica dell'Associazione, l'A.L.I.T.U.R. ha incoraggiato tutte iniziative culturali promosse dagli studenti volte a sviluppare e coniugare creatività, iniziativa e spirito organizzativo, organizzando tra le altre:

- le letture
- corsi di formazione
- workshop e seminari
- la partecipazione a regate con una barca di classe J24

Negli ultimi anni, l’Associazione ha perfezionato l’organizzazione del Forum Università Lavoro che è diventato un appuntamento fisso per coloro che sono in cerca di lavoro o vogliono capire come orientare il loro sviluppo per diventare appetibili sul mercato.

Oggi, dopo anni di attività rivolte ai giovanissimi, dopo che i suoi primi soci hanno vissuto il mondo della professione, è in corso una rivisitazione degli intenti, dando maggiore spazio alle esigenze di chi oramai è proiettato da anni nel mondo del lavoro.